Organizzazione di Volontariato Pubblica AssistenzaCROCE BIANCA di CAIRO MONTENOTTE

 

Home page

 

 

 

 

 

Informazioni sull'Associazione

 

 

 

 
  La Croce Bianca di Cairo Montenotte è nata nell'immediato dopo guerra quando un gruppo di persone, preoccupate della impossibilità di ottenere dalle associazioni allora esistenti, un servizio efficiente atto ad intervenire con la dovuta sollecitudine per prestare i primi soccorsi in caso di bisogno, si prodigarono alacremente e diedero origine ad un Comitato Provvisorio composto da una dozzina di persone che crearono i presupposti per la fondazione di una Pubblica Assistenza Cairese. Inizialmente detto Comitato teneva le proprie riunioni presso la Trattoria del Ponte ("Da Adelaide").

  I primi passi furono molto difficoltosi, in quanto la Pubblica Assistenza disponeva solo di una barella a mano ricevuta in omaggio dalla Croce Bianca di Savona.

  Solo nell'Aprile del 1948 il nostro Sodalizio poteva disporre della prima Ambulanza, ricavata da una normale vettura Fiat 1100,  con una raccolta fondi tra i dipendenti delle fabbriche locali, tra la popolazione ed il contributo finanziario di alcuni fondatori, organizzando finalmente i primi servizi completi.

  A questo punto la Croce Bianca ha la sua sede nell'ex Caserma Alpini di Cairo, di proprietà del Comune di Cairo.

  Le difficoltà di ordine burocratico e finanziario, che i vari direttivi via via succeduti dovettero incontrare, furono notevoli, ma la buona volontà e la generosità dei Militi e dei Soci del Sodalizio riuscivano a sormontare ogni ostacolo. Questo grazie a Militi e Militesse che ogni sera nella sede Sociale si dedicavano alla confezione di oggetti per allestire pesche di beneficenza onde reperire fondi per ultimare il pagamento del debito contratto.

  Nel Giugno del 1957 per l'ennesima volta, la popolazione fu invitata ad aderire ad una sottoscrizione  per favorire l'acquisto di una nuova Ambulanza, poiché la prima era diventata quasi inservibile. L'iniziativa ebbe un considerevole successo: tuttavia non fu sufficiente a risolvere completamente il problema e tra mille difficoltà, con l'apporto provvidenziale di persone ignote, l'opera fu portata a compimento con l'arrivo della nuova Autolettiga.

  La lunga strada, tortuosa, accidentata, a volte piana, continua ancora per circa un decennio per giungere ad un miraggio mai raggiunto: 1966 - un cittadino cairese, che tutti ben conosciamo, il Prof. Lorenzo Vernetti, dona alla Croce Bianca di Cairo una nuova Autolettiga Fiat 1500, che ha permesso alla nostra Associazione di continuare a precorrere quel sentiero che si snoda a serpente, che affatica, ma lascia soddisfatti di averlo percorso, proprio come avevano indicato i Soci Fondatori.

  Il periodo che seguì immediatamente incontrò una certa apatia ed assenteismo verso la nostra Associazione. Nel 1970 la volontà e la cocciutaggine dei pochi rimasti sull'onda evitarono il totale disfacimento della Croce Bianca, non solo, ma ripresero quella strada tortuosa in modo nuovo, anche grazie all'Amministrazione Comunale la quale spronò un gruppo di ex Soci a riorganizzarsi ed a riprendere quell'opera tanto necessaria per il bene di tutta la Popolazione.

  I nuovi Soci e tutta la popolazione recepiscono la necessità di questo Ente e pur con notevoli sacrifici si arriva in pochi anni ad avere sei ambulanze, necessarie per i continui aumenti dei servizi. Con l'entrata in vigore della riforma sanitaria, e successivamente il riconoscimento da parte della Stato delle associazioni di pubblica assistenza, là dove eravamo operanti, veniamo inseriti nel servizio sanitario nazionale per trasporto infortunati ed ammalati presso gli ospedali zonali.

  Gli anni '80 hanno dato uno scossone a quello che fino a poco tempo prima era il problema più assillante delle pubbliche assistenza: "quello economico".
Ogni regione italiana ha predisposto delle convenzioni da stipularsi con le nostra associazioni per quanto le riguardava, e dopo qualche anno di remore e di incontri, sono divenute operanti.

  Attraverso le unità sanitarie locali, viene corrisposto per ogni nostra prestazione degli aventi diritto, un compenso  che però non è certo sufficiente a coprire le spese di gestione del nostro ente, soprattutto per il costo eccessivo delle ambulanze.
Tutto ciò, comunque, ci permette di continuare a sopravvivere, anche attraverso le donazioni da parte di enti e cittadini e dall'opera dei nostri volontari.

  E' evidente che anche questi fatti stanno a confermare la popolarità che il nostro impegno sa meritarsi nell'opera da noi quotidianamente svolta.

 La nostra Associazione oggi come ieri, è sempre all'altezza della situazione. Nuovi problemi e nuove necessità incombono sempre sul cammino da percorrere, ma lo spirito di sacrificio ed abnegazione di tutti i Militi Volontari è ancora quello che è stato tramandato dai nostri predecessori e quindi, anche per il domani, l'avvenire della nostra Croce Bianca sarà sempre illuminato dalla fiamma della bontà, quale affermazione e prosperità di un'opera dedicata tutta all'umanità sofferente.

  Attualmente la nostra Associazione si è trasferita dalla ex Caserma degli Alpini di Cairo, ormai demolita, a quello che una volta era lo stabile adibito a macello comunale, adeguatamente ristrutturato e migliorato dal Comune di Cairo Montenotte nel modo più conforme alle nostre esigenze.
A oggi la Croce Bianca può contare su un parco macchine composto da 9 ambulanze (di cui due attrezzate come unità mobili di rianimazione) e un Fiat Doblò utilizzato per trasporto invalidi e all'occorrenza trasporto sangue e organi. Tale parco macchine è sempre in continuo ammodernamento e miglioramento, al fine di poter rimanere allineati alle nuove tecniche e attrezzature di soccorso e poter rimanere sempre all'altezza di ogni situazione che ci si possa presentare, proprio come dicevano i nostri Soci Fondatori.
 
 

 
Organigramma Associativo Consiglio di Amministrazione                    
per il periodo Febbraio 2018 - Febbraio 2021





Presidente:                                                                                                            Collegio dei Probiviri :
Federico Bagini                                                                                                       Agostino Bormida                                    
                                                                                                                               Francesco Rosa - Franco Scotti
Vice Presidente:                                                                                                   
Bernardo Ferro

Consiglieri:                                                                                                             Revisori dei conti:
Giuseppe Vero ( Cassiere )                                                                                       Giorgio Pirotti
Daniela Bellino ( Segretaria )                                                                                     Alex Moretti - Alessandro Resca
Aniello Peluso ( Economo )

Alia Brignone ( Consigliere )
Gianni Bottura ( Consigliere )

Damiano Scaletta ( Consigliere )




Direzione Sanitario:
Direttore:
Dr. Francesco Maritato

Direzione dei Servizi:
Direttore: Alessia Pennino




Scarica il nostro Statuto Sociale

 

                                                                                                                                                                                                                                   

Aggiornato il : 18/09/2019 11.12

 Copyright© 2019              O.D.V.  P.A.Croce Bianca di Cairo Montenotte (SV)     Codice Fiscale: 80011020098                   All rights reserved.

Webmaster : Federico Bagini